in caricamento...

Anteprima 2021 Yamaha

2021-yamaha-Mountain-Max-154

L’anno della svolta

Cinque nuovi modelli tra i diciotto disponibili in gamma. Così Yamaha presenta la sua line-up 2021, nella quale compaiono anche due nuovi propulsori 2 tempi

Curare le esigenze del cliente e le prestazioni elevate sono state le parole d’ordine di tutti i recenti sviluppi dei prodotti Yamaha, non fa eccezione la line-up motoslitte, per il 2021. I modelli che Yamaha commercializzerà il prossimo anno sono, in tutto, diciotto, di cui cinque completamente nuovi: SXVenom (Trail), SXVenom MTN (Mountain), Mountain Max 154 (Mountain), Transporter Lite (Utility) e Transporter 800 (Utility).

Quello che ci ha stupito nello scoprire e conoscere più da vicino questa line-up è il ritorno al motore 2T. Qualche anno fa Yamaha aveva inserito la Transporter 600, unica slitta 2T della Casa dei tre diapason, e oggi sembra, forse cavalcando l’onda del successo di questa slitta, aver intrapreso nuovamente questa direzione visto che propone due nuove motorizzazioni 2T: una 397 cc a iniezione montato sulle SXVenom e sulla Transporter Lite, e una 794 cc, sempre a iniezione, che spinge sia la Transporter 800 sia la Mountain Max 154, ora pronta alla conquista del mercato delle slitte da scalata.

A proposito di SXVenom e SXVenom MTN sia che la scelta ricada sulla SXVenom per le scorribande sulle piste o sulla versione MTN per conquistare le vette, questi modelli risultano ideali per i giovani che devono fare esperienza, ma anche per i rider più esperti che vogliono una motoslitta divertente ed equipaggiata con tecnologie innovative. Entrambe montano il già citato 397 cc, con accensione computerizzata (ECM), valvola di scarico a 3 stadi, iniezione di carburante senza batteria, iniezione elettronica di olio e avviamento elettrico. Le dimensioni sono ridotte…

Il resto dell’articolo lo trovate su Motoslitte n°74 in edicola in allegato a Moto4 n°163 maggio giugno o in digitale cliccando qui
2021 Yamaha Transporter 800
2021 Yamaha Transporter 800

Rispondi