in caricamento...

Motoslitte n°71 | TEST Lynx Boondocker DS 3900/4100

TEST-Lynx-Boondocker-DS-39004100-PROFILO

La vetta in stile

La casa finlandese di proprietà di BRP apporta poche ma sostanziali migliorie alla sua ammiraglia da neve fresca Boondockers DS

La bontà di questa slitta non è mai stata in discussione, nè ora nè mai e dopo gli aggiornamenti 2019 riguardanti telaio, piattaforma Radien X, ciclistica e sospensioni anteriori LSF, nel 2020 arriveranno aggiornamenti anche per la sospensione posteriore.

Analizzando nel dettaglio, la struttura della sospensione posteriore PPS² DS + è stata semplificata rispetto a quella 2019 e l’angolo di attacco più basso migliora il galleggiamento nella neve profonda.

TEST-Lynx-Boondocker-DS-39004100-PROFILO
Lynx Boondocker DS 3900/4100

Con la nuova sospensione posteriore, la maneggevolezza sui modelli BoonDocker DS 3900 e 4100 è notevolmente migliorata. Un altro aspetto da non sottovalutare riguarda il cambiamento degli sci: Boondocker DS ora monta i Blade DS+, con disegno allungato, che ne migliorano sia la guidabilità che l’efficienza in side hilling: ne risulta migliorata la curva in neve profonda e non c’è più alcuna sorpresa o risposta anomala dallo sterzo.

Tutto questo va ad aggiungersi a un pacchetto, quello che Lynx propone per il suo gioiellino da neve fresca, già…

  • Il resto dell’articolo lo trovate su Motoslitte Magazine n°71 in allegato a Moto4 n°159 settembre ottobre, in edicola

  • Per comprare Motoslitte Magazine n°71 in digitale cliccate qui

  • Per tutte le informazioni su questa motoslitta contattare la Lietner

Rispondi