in caricamento...

MOTOSLITTE N73 – Test Ski Doo Expedition Xtreme

SKI_Expedition_Extreme_Action__110319060804

Io sono Leggenda

Nata in Scandinavia e padrona dei grandi spazi, la Expedition Xtreme Ski-Doo si conferma ancora di più come mezzo ideale per l’esplorazione e l’avventura, da soli o in compagnia

Nel numero 71 di settembre 2019 avevamo parlato di Freeride model year 2020 e di piattaforma GEN4, delle sue linee minimali, pulite, essenziali e soprattutto performanti. Eccoci di nuovo a parlarne visto che siamo entrati a pieno titolo nel 2020 e che oltre a Freeride anche Expedition Xtreme è pronta a dimostrare, appunto, quale sarà l’obiettivo centrale dei due mezzi: migliorare le condizioni di guida, e di lavoro, su neve fresca. E già perchè anche Expedition Xtreme è entrata a far parte della famiglia GEN4 e, come la sua sorellina, ha adottato tutte quelle caratteristiche che, rispetto alla sua prima versione del 2016, la faranno crescere, non solo a livello di prestazioni ma anche di soddisfazione del mercato. Tutto questo si realizza grazie all’unione, appunto, fra piattaforma GEN4 e il nuovissimo Motore 2T Rotax da 850cc che, come sulla Freeride, rispetto alla versione da 800 cc guadagna 10 cavalli regalando più potenza, fino a raggiujngere i 165Cv complessivi e aumenta le capacità off-trail e le prestazioni che vanno a superare le aspettative di ciò che uno sport-utility può offrire.
Il motore a due tempi, risultato a banco il più potente del settore, fa della reattività il suo punto di forza e la nuova frizione pDrive – già adottata appunto su Freeride – garantisce una risposta più pronta il che la fa diventare più scattante e grintosa permettendo alla motoslitta di rispondere velocissima quando si apre il gas.

Il resto dell’articolo lo trovate su Motoslitte n°73 in edicola in allegato a Moto4 n°161 gennaio febbraio o in digitale cliccando qui

Rispondi